Hamsik: è ancora tutto aperto

hamsik

Marek Hamsik al termine di Psg-Napoli ha rilasciato le seguenti dichiarazioni  ai microfoni di Sky Sport: “Sono ex compagni di squadra, ci sta. E’ venuto anche Cavani a salutarci. Sicuramente è bello incontrarlo, sfidare questa squadra di campioni. E’ stata una bella serata ma fa male perdere due punti a due minuti dalla fine della partita, ci avrebbe fatto piacere vincere. E’ comunque ancora tutto aperto. Ci giochiamo tutto al San Paolo contro il PSG, abbiamo dimostrato di potercela giocare. Abbiamo dominato il primo tempo, abbiamo tenuto la gara in mano. Nel secondo tempo il PSG ha cambiato qualcosa, ci ha messo in difficoltà, ma ci sta che una squadra del genere ti metta in difficoltà. Abbiamo tenuto botta comunque bene. Loro si sono messi a tre, ad uomo, c’era meno spazio quindi sbagliavamo molto di più nelle ripartenze. Dispiace tanto per questo pareggio, ma resta il punto conquistato fuori casa. E’ tutto aperto, ci giocheremo tutto in casa col PSG. 

Per quanto riguarda la situazione del girone i due punti di Belgrado mancano e non possiamo nasconderlo. Se avessimo messo più cattiveria come abbiamo fatto con Liverpool e PSG sicuramente  avremmo vinto. Ma mancano ancora tre partite, di cui due in casa. Il San Paolo è la nostra forza, dobbiamo fare sei punti. Il PSG ha tanta forza in attacco. Neymar e Mbappè hanno una marcia in più ed è molto difficile marcarli. Dobbiamo giocare come abbiamo fatto stasera nel primo tempo.  C’er ala possibilità in estate di andare via ma è acqua passata. Ora penso solo al Napoli e a far bene. . Abbiamo iniziato bene in campionato e  stiamo facendo bene in Champions League. Ora pensiamo a domenica che c’è una partita tosta, e se vogliamo tenere il passo della Juventus”.