Genoa-Napoli, statistiche e curiosità

ADV
ADV
ADV
ADV

L’Italia chiamò. Un 16 settembre da cannibali di sport, tra pallone, rugby, la Davis di tennis a Bologna, l’ItalVolley che vuole il titolo europeo dopo quello mondiale, e soprattutto il massimo campionato italiano. Si parte con il primo tour de force della stagione tra campionato e coppe europee. Per il Napoli c’è un trittico di trasferte in una settimana. Stasera a Genova, mercoledì a Braga per la Champions, e domenica (ore 18) a Bologna. Da giocare 7 partite in 21 giorni. Scatta così il primo gruppo di gare che dirà molto sul tipo di stagione che attenderà la “squadra del cuore”. Collezione fine estate-inizio autunno, si parte da Genova, la città del Pallone, a casa dell’ex gemellato Grifone.

La Serie A riprende con un sabato tutto da vivere o negli stadi reali o virtuali, quindi. La quarta giornata del torneo tricolore si apre con Juventus-Lazio alle 15. Il derby della Madonnina a seguire. Alle 18 i riflettori globali del pallone si focalizzeranno su Inter-Milan. Il saturday night italico vede protagonista i campioni d’Italia del Napoli, invece, di scena nel sold out del Ferraris in modalità Grifone (quasi in contemporanea, a Roma, i campioni del mondo della pallavolo sfidano la Polonia). Le due formazioni puntano a riscattare le sconfitte del presosta. Rossoblu ko al fotofinish a casa Toro, contro l’ex “bandiera” Juric, partenopei beffati al Maradona – nuovamente – dal “traditore” Sarri.

IL NON GEMELLAGGIO MA IL RISPETTO PER UNA STORICA AMICIZIA – Era il gemellaggio più longevo della storia del pallone continentale. Rotto a causa di una minoranza del popolo del Grifone, amica all’improvviso di interisti e supporter dell’Udinese. Gremito sarà il settore ospiti, con lo zoccolo duro di Curva A e Curva B presenti e compatti sulla collina di Marassi. I partenopei residenti in Liguria si scorgeranno nei settori centrali e nella curva attigua alla gradinata degli ospiti, quella della Samp. che, intanto, giocherà lunedì con il Cittadella, per il postcipo della serie B. Gli esponenti dei club del centro-nord ci saranno, e il Club Napoli Genoa ha organizzato il classico pranzo sociale pregara, con la novità della torta tricolore.

ALLERTA METEO GIALLA. Si prevede il temporale nel pregara che, pertanto, condizionerà il viaggio d’andata della marea partenopea che ha prenotato un posto per la quarta gara stagionale, la seconda trasferta della annata della difesa del Tricolore.

 

LA SQUADRA ARBITRALE – Sarà l’arbitro Fabbri di Ravenna a dirigere Genoa-Napoli , quarta giornata di Serie A.

Assistenti: Bresmes-Scarpa. IV Uomo: Feliciani. VAR: Marini-Paganessi

I PRECEDENTI CON IL NAPOLI

Data Arbitro Squadra Avversaria C/T Gol Napoli Gol avversaria
19/08/2017 Michael Fabbri Napoli Verona T 3 1
10/12/2017 Michael Fabbri Napoli Fiorentina C 0 0
31/03/2018 Michael Fabbri Napoli Sassuolo T 1 1
15/09/2018 Michael Fabbri Napoli Fiorentina C 1 0
17/02/2019 Michael Fabbri Napoli Torino C 0 0
24/01/2021 Michael Fabbri Napoli Verona T 1 3
02/05/2021 Michael Fabbri Napoli Cagliari C 1 1
31/10/2021 Michael Fabbri Napoli Salernitana T 1 0
15/05/2022 Michael Fabbri Napoli Genoa C 3 0
15/08/2022 Michael Fabbri Napoli Verona T 5 2
23/04/2023 Michael Fabbri Napoli Juventus T 1 0

i precedenti con il Genoa. Fabbri ha già diretto un incontro fra le squadre le cui tifoserie vantavano un gemellaggio pluridecennale, durato 33 anni. Il precedente risale alla penultima del campionato di serie A 2021/22, quando il Grifone retrocedette in serie cadetta, perdendo con tre reti al passivo – e nessuna alle spalle del portiere avversario – in casa del Napoli.

Con la prossima gara, le designazioni di Michael Fabbri per una gara del Genoa salgono a dodici. I precedenti con il direttore di gara romagnolo non sono dei migliori: una vittoria ed un pareggio – entrambe in casa – ed i restanti solo sconfitte. I tre punti, peraltro, mancano dal 17 febbraio 2018, quando i rossoblù davanti al pubblico amico inflissero due reti all’Inter, senza subirne alcuna.

LE PROBABILI FORMAZIONI –