Ecco l’Academy Napoli Futsal, un modello di inclusione per le nuove generazioni

ADV
ADV

“Il settore giovanile è il fiore all’occhiello della nostra società, diamo spazio a tutti, dai più piccoli ai più grandi. L’obiettivo dell’Academy è quello di far avvicinare quanti più ragazzi e famiglie al mondo del calcio a 5. Crediamo fortemente in questo progetto”. Capitan Perugino non ha dubbi su quale strada debba intraprendere il Napoli: includere tutti, soprattutto i più giovani.
Crescere come società e affermarsi tra le più importanti nel panorama del calcio a cinque nazionale passa anche attraverso la cura dei dettagli e nella formazione delle nuove leve. Prima come uomini, cittadini del mondo con forte senso di appartenenza verso la propria squadra, la propria terra e poi come futuri calciatori.
Proprio seguendo questi principi il Napoli Futsal, oltre al settore giovanile che va dall’under 13 all’under 19 sapientemente gestito dal responsabile Giovanni Occhino e da mister Festa, ha creato quest’anno la propria Academy che accoglie per tutta la settimana bambini nati dal 2011 al 2018. “Abbiamo iniziato questo nuovo progetto nel territorio flegreo da pochi mesi con l’obiettivo di creare un nuovo centro di formazione di calcio a cinque e far conoscere ancora di più la nostra realtà. Mese dopo mese stiamo costruendo qualcosa di veramente importante per il quartiere e le famiglie che lo abitano”.
Questo il primo bilancio di Perugino dopo sei mesi di costante attività.
Divertirsi, imparare a stare insieme e muovere i primi piccoli passi verso questo sport sono gli obiettivi che gli istruttori Nicola Ferri, Pasquale Giancotti e Maurizio Mirarchi, responsabile di educazione fisica, cercano di perseguire giorno dopo giorno.
“Oltre a far avvicinare i bambini al mondo del calcio a 5, di cui molti non erano minimamente a conoscenza, ci poniamo l’obiettivo di educare e formare tutti per qualsiasi tipo di sport e attività sociale. Infatti, cerchiamo di non curare solo gli aspetti tecnici e tattici ma di insegnare i principi di attività motoria e di educazione fisica, del comportamento e della disciplina”.
Nelle giornate tra sabato 3 febbraio e domenica 4 febbraio, infatti, i bambini sono scesi in campo per disputare, insieme alla Futsal Flegrea, diverse gare in un clima di conviviale amicizia permeato da tanta gioia e serenità nei volti distesi dei piccoli scugnizzi.
Inclusione, rispetto, amore per ciò che si fa, il riscontro, come ribadito da capitan Perugino, è più che positivo: “Siamo molto entusiasti, genitori e bambini stanno dimostrando grande passione e coinvolgimento in ogni nostra attività. Questo ci gratifica molto”.