De Laurentiis: “Mi conoscete. Non sono abituato al cazzeggio”

ADV
ADV
ADV

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, alle 16:30 ha parlato in conferenza stampa per la presentazione dei ritiri di Dimaro e Castel di Sangro.

Le parole del patron azzurro: “Ringrazio tutti voi, i presidenti dell’Abruzzo e della provincia autonoma di Trento, devo dire che voi vi aspettate informazioni ma parleremo dei ritiri e poi entro fine maggio ci sarà una conferenza stampa dove si dirà tutto il futuro che stiamo organizzando. Siete ghiotti di notizie che però non esistono e quindi non posso darvi, altrimenti entriamo nel cazzeggio. Mi conoscete, mi va di essere preciso. La notizia che è circolata da tempo è che ci sarà sicuramente un nuovo direttore sportivo, quindi dovrebbe, speriamo, palesarsi al più presto in modo da poter agire sia in entrata che in uscita. L’unica che posso dirvi”.

 

Sui ritiri: “Mia figlia Valentina farà un sopralluogo per definire tutte le ultime cose organizzative dopo le oltre 100mila presenze dell’anno scorso. Come ci fu anche in Abruzzo. Come normale che sia dopo lo Scudetto, ma anche gli altri anni c’erano comunque 80mila, non è che siamo passati da pochi a 100mila. Poi Bianchini oggi vi dirà anche alcuni nomi di squadre che andremo ad affrontare, alcune anche importanti. Mi dispiace per gli amici del trentino perché lì non possiamo fare amichevoli importanti per evitare anche incidenti e senza la rosa completa e quindi come sempre faremo la prima con una squadra locale e poi con una di C mentre a Castel di Sangro ci saranno amichevoli internazionali anche con tutto l’organico ed i nuovi acquisti. Poi la novità a Castel di Sangro è una piscina fantastica e mi piacerebbe inaugurarla con una pallanuoto con i giocatori”.