Damiani: siamo pronte…ogni partita sarà una battaglia

12

In uno sport nel quale le risorse economiche spesso non consentono di assemblare rose in grado di garantire il successo immediato l’unica strada possibile è quella di progettare nel tempo la costruzione di un gruppo vincente. Questa la scelta effettuata dalla Carpisa Yamamay Acquachiara per la formazione femminile, da domenica ai nastri di partenza del girone Sud del campionato di pallanuoto, serie A2. La scelta di cedere in prestito nelle serie maggiori alcuni elementi di spicco insieme alla decisione di puntare sulla crescita dei prodotti del vivaio, affiancate da un gruppo di atlete più esperte,  mirano ala costruzione di un gruppo che nel giro di uno-due anni possa centrare il ritorno in A1. La confermatissima allenatrice Barbara Damiani presenta la stagione che attende le sue ragazze e si sofferma sulle avversarie della prima partita, il neopromosso Tolentino.

La palla passa finalmente al campo. Domenica finalmente si gioca. Che campionato ti aspetti?

Prevedo un campionato di livello mediamente alto con la Vela Ancona un gradino sopra le altre.

Per quali obiettivi vi ha chiesto di lottare la società?

Non avendo potuto fare investimenti sulla squadra l’obiettivo è la salvezza.

Una rosa composta da giocatrici più  esperte e da un nucleo di giovani provenienti dal vivaio. Quanto tempo credi sarà necessario per trovare la giusta amalgama tra queste due componenti?

Sicuramente le giocatrici più esperte saranno un’ottima guida per le atlete più giovani che hanno tutti i presupposti per crescere e dimostrare di essere all’altezza.

In quale delle giocatrici più giovani intravedi i maggiori margini di crescita?

Ho molta fiducia in Carotenuto e Di Maria che, oltre alle doti personali, sono ragazze che si caratterizzano per serietà ed impegno.

 Domenica l’esordio contro la Pallanuoto Tolentino. Che tipo di partita ti aspetti?

Ogni partita che affronteremo quest’anno sarà difficile e fuori casa ancora di più, soprattutto quando bisogna affrontare un lungo viaggio partendo la mattina presto. Sarà molto importante far valere l’esperienza di giocatrici come D’Antonio,Foresta,De Magistris e Mazzola, con l’apporto delle veterane Acampora e Tortora. Sono convinta che ognuna di loro possa dare il proprio contributo per una buona prestazione.

Quali sono, a tuo avviso, i punti di forza delle vostre avversarie?

Il Tolentino è una  neopromossa, ma ha fatto acquisti importanti tra cui una straniera con esperienza di A1, sarà una battaglia ma io ho una squadra di combattenti…