Da Napoli-Atalanta di Coppa al Bologna al “Maradona”, 10 partite in 34 giorni

Febbraio e inizio marzo. Dall’Atalanta al Bologna. Fine inverno decisivo per il Napoli, 10 partite in 34 giorni. Stadi virtuali accessi, con gli spalti vuoti causa Covid Period, quasi ogni giorno, nell’Europa del calcio. Napoli in corsa su più fronti, con destini azzurri da carpire dopo un lotto di gare evidenziate in grassetto dagli esperti. Una partita dopo l’altra per comprendere le prospettive stagionali degli azzurri. Il “verdetto” dopo il 7 marzo al termine di Napoli-Bologna (ore 18 al “Maradona”). Messa da parte la Supercoppa persa con la Juventus, i partenopei sono in corsa per l’obiettivo zona Champions, in semifinale di coppa Italia, per la seconda volta di fila, roba che non accadeva dal 2014/2015 con Rafa Benitez in panchina. E c’è l’Europa League. Si parte con Napoli-Atalanta (andata delle semifinali di coppa Italia, alle 20.45 a Fuorigrotta). Genoa-Napoli di campionato (sabato alle 20.45), a seguire. Il ritorno della semifinale di coppa Italia a Bergamo, il 10 febbraio. Per la ventiduesima giornata di serie A, la gara di ritorno all’ex San Paolo con la Juventus (sabato 13 febbraio, alle 18). E’ in agenda poi, il 18 febbraio alle 21, a Granada, la gara uno dei sedicesimi di Europa League. Per il campionato Atalanta-Napoli, in programma domenica 21 febbraio alle 18. Si andrà avanti, senza soste, con il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League Napoli-Granada (giovedì 25 febbraio alle 18.55), e il campionato, con Napoli-Benevento (domenica 21 febbraio alle 18, la ventiquattresima di serie A). Per la venticinquesima giornata di massima serie è stato inserito, inoltre, il turno infrasettimanale, perchè bisognerà correre veloce, in direzione dell’Europeo estivo. Il Napoli giocherà in casa del Sassuolo (mercoledì 3 marzo alle 20.45, a Reggio Emilia). A conclusione della corsa a tappe di fine febbraio e inizio marzo, Napoli-Bologna di domenica 7 marzo. In caso di accesso agli ottavi di finale di Europa League, obiettivo alla portata di Insigne e company, l’andata si giocherebbe giovedì 11 marzo, e dopo tre giorni Milan-Napoli (domenica 14 marzo alle 20.45). Il ritorno degli eventuali quarti di finale si giocheranno giovedì 18 marzo, tre giorni prima di Roma-Napoli (domenica 21 marzo alle 20.45). Una “tregua” per l’ultima settimana di marzo è previsto per il calcio dei club, per gli impegni delle nazionali. Si riprenderà con Napoli-Crotone, e in caso di qualificazione ai quarti di Europa League si tornerà in campo giovedì 8 aprile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata