Cosmi vuole una prova di personalità

104

Si avvicina a grandi passi l’esordio bis sulla panchina del Perugia per Serse Cosmi che, in questi giorni di soli allenamenti, ha lavorato tanto, ma ha pure accumulato adrenalina, tensioni positive che, ora, vuole scaricare nei 90’ del San Paolo contro il Napoli. “Con la maglia biancorossa ogni seduta è un’emozione – conferma il tecnico – Nella preparazione di questa partita e delle prossime abbiamo dato priorità ad alcuni aspetti ed io ho visto attenzione, applicazione ed entusiasmo. Domani voglio vedere personalità, una squadra che sappia attaccare la profondità, non solo con gli attaccanti. Voglio che i giocatori facciano vedere alla gente che vogliono vincere le gare” anche se questa contro i campani non sarà facile per il valore dell’avversario (pur se in crisi di risultati) che, per dare un senso positivo ad una stagione tribolata, deve provare a fare strada in Coppa Italia. Tiene particolarmente a questa sfida, poi, Gennaro Gattuso che è stato tesserato con il Grifone (settore giovanile, dal 1990 al 1997). “Ci siamo sentiti sempre quando entrambi eravamo senza lavoro – rivela il mister degli umbri – Lui sa che l’ho sempre stimato come persona ed anche quando giocava abbiamo sempre avuto un buon rapporto. Sono felice di misurarmi con lui e con i partenopei che non affronto da ben 19 anni”. Sono tanti così come molte sono le aspettative dei suoi tifosi e lui ne è ben consapevole. “Mi fa piacere – chiosa – So che si aspettano qualcosa da noi che proveremo a mostrare le idee che ho spiegato ai ragazzi”, ma ci vorrà tempo come ha chiarito già in occasione della presentazione ufficiale. Pochi giorni di intenso lavoro non bastano soprattutto se non hai la rosa al completo. Infatti Mazzocchi e Christian Capone sono out per l’influenza, Angella tornerà a lavorare con il gruppo solo da mercoledì.

FOTO il Napoli online