Calzona: “Perdiamo troppi palloni. Non capisco il VAR frettoloso. Sul mio futuro…”

ADV
ADV
ADV
ADV

L’allenatore del Napoli Francesco Calzona, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match perso dai suoi ragazzi contro il Barcellona. Ecco le sue dichiarazioni…

Il rammarico più grande?Abbiamo concesso troppo al Barcellona per demeriti nostri, perdendo troppi palloni ed essendo distanti. In queste partite non te lo puoi permettere“.

Qualche singolo è mancato stasera? È stata una partita a fasi alterne perché abbiamo rischiato anche di pareggiarla. È vero che qualche elemento non era in serata, ma quando perdi partite del genere è evidente che qualcosa non ha funzionato. Abbiamo sbagliato un sacco di appoggi abbastanza facili. Dispiace perché eravamo preparati a questo tipo di partita“.

Cosa ne pensa dell’episodio del possibile rigore su Osimhen? Non capisco perché a questi livelli il var non prenda tempo sufficiente a decidere. Hanno scelto frettolosamente di non intervenire e questo mi dispiace“.

Avete sofferto tanto il pressing, ma avete subito anche i contropiede…Si è vero. Oggi non abbiamo fatto fase difensiva preventiva perché eravamo sparsi sul campo. Ogni volta che perdevamo palla partivano in campo aperto e questo non mi piace. Su questa cosa dobbiamo lavorare tanto e mettere le cose a posto velocemente“.

Sul secondo gol i centrali scappano troppo. Bisogna avere più coraggio e fare un fallo tattico…Quando esce Lobotka in pressione dobbiamo tenere le mezz’ali in copertura, invece erano altissime ed è chiaro che si tratta di un movimento sbagliato, ancor più della linea difensiva“.

Troppi passaggi all’indietro?Sono d’accordo. È qualcosa sulla quale sto battendo dall’inizio. Non rischiamo il passaggio e cerchiamo il passaggio sicuro, mentre quando stiamo soprattutto sulla trequarti avversaria andrebbe fatto di più. Le volte che Osimhen è andato in fuorigioco non è tanto colpa sua, ma anche perché la palla arrivava in ritardo“.

Sul futuro, possibile che resti sulla panchina del Napoli anche il prossimo anno?Per il momento è l’ultimo dei miei pensieri. Devo cercare di fare bene con questi ragazzi che si sono messi subito a disposizione e dobbiamo recuperare terreno in campionato“.