Barella lascia il Cagliari a gennaio solo per il Chelsea

barella

Nessuno se la prenda con Maurizio Sarri. Se Nicolò Barella non arriverà al Napoli ma andrà al Chelsea la colpa non è certo del tecnico di Figline. – si legge sulla versione on line de Il Mattino, ilmattino.it, a firma di Pino Taormina – Il ds Giuntoli ha da tempo frenato la sua corsa sul talento sardo. Era stato tra i primi a formalizzare l’offerta a Giulini di circa 32 milioni a inizio ottobre. Troppo poco, per la valutazione che fa il Cagliari. Giuntoli non ha sbagliato i tempi: in punta di piedi ha strappato prima il via libera di Barella dopo l’incontro a cena con il suo agente Beltrami (che gestisce l’attaccante della Primavera Ciro Palmieri, classe 2000 da seguire con estrema attenzione) subito dopo la gara di Champions tra il Napoli e il Liverpool. E poi per le vie ufficiali. Con il Cagliari che ha atteso il rilancio delle altre big. Da qualche giorni, è spuntato il Chelsea, dopo che Fabregas ha annunciato la sua partenza da Londra. «Se va via, manca un centrocampista», ha spiegato Sarri aprendosi come mai prima di adesso. Il Chelsea è pronto a fare un’offertona che sbarazza ogni concorrenza: 55 milioni di sterline. Il piano B dei londinesi punta a Paredes dello Zenit San Pietroburgo, ma a questo punto l’impressione è che se Barella dovesse lasciare la Sardegna a gennaio sarà solo per il Chelsea.