Atalanta-Napoli, le pagelle degli azzurri

Le pagelle. Il Napoli gioca solo la prima mezzora del secondo tempo e per poco non riesce a riprendere l’Atalanta. L’episodio decisivo è la super parata di Gollini su Osimhen da due passi che cancella il pari degli azzurri. Bastano quindici minuti alla Dea per indirizzare la sfida con i gol di Zapata e Pessina. Il Napoli la riapre con Lozano e ci crede fino alla splendida realizzazione del prestigiatore Pessina, che trova la doppietta personale.

Le pagelle degli Azzurri.

Ospina 6.5 – Diverse parate decisive che permettono ai suoi di restare in partita fino al 3-1. Splendida la smanacciata sul tiro di Pessina indirizzato sotto la traversa, più tardi il trequartista bergamasco lo fulmina in uscita.

Di Lorenzo 5 – Non tiene Gosens che può banchettare sulla fascia.

Maksimovic 5 – Ancora tantissimi errori per il difensore serbo. Appoggi sbagliati e anticipi a vuoto, ennesima prestazione da censurare.

Rrahmani 4.5 – Il gol del raddoppio dell’Atalanta nasce da una palla spazzata malamente, la ciliegina sulla torta è la mancata marcatura su Pessina che insacca.

Hysaj 4.5 – Non aggredisce Zapata che ha tempo di mirare ed esplodere il destro che vale il vantaggio. Sostituito al minuto 41 da Mario Rui 5 – Non entra mentalmente in partita e perde alcuni possessi sanguinosi.

Elmas 5 – Non pervenuto. Sostituito al minuto 46 da Politano 6 – Dà brio e velocità alle offensive del Napoli. Imbecca lui l’ottimo inserimento di Bakayoko.

Bakayoko 5.5 – Prima metà di partita da incubo. Appare fuori condizione e distratto. Ripresa diversa, così come per tutta la squadra. Prima prova un filtrante per Lozano, però troppo lungo. Più tardi gli serve il l’assist involontario. Sostituito al minuto 64 da Demme 6 – determinante nel disturbare Ilicic che non inquadra lo specchio. Serve Osimhen alla perfezione ma Gollini si supera.

Zielinski 5 – Continua nel suo momento “no”. Non ne azzecca una e Gattuso lo tira fuori. Sostituito al minuto 64 da Lobotka SV.

Lozano 6.5 – Ha quella cattiveria che manca ai compagni. Si batte sin da subito facendo guadagnare il giallo a Palomino. Non arriva per qualche centimetro sul passaggio di Bakayoko. Poi è reattivo e preciso nel trovare il gol della speranza.

Osimhen 6 – Battaglia con i possenti difensori bergamaschi e non sempre ha la meglio. Ha la palla della qualificazione ma Gollini gli strozza l’esultanza in gola. Sostituito al minuto 79 da Petagna SV.

Insigne 6 – Inizia bene a tal punto che prova due volte la conclusione prima che venga annullato dalla verve dell’Atalanta. Nella seconda frazione chiama i suoi alla riscossa e si abbassa fino alla mediana per un innesto di qualità proprio nella posizione dove serviva di più.

© Riproduzione riservata