Ancelotti: è mancato il colpo finale

img_20190209_192944_219

L’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti, dopo la sfida contro la Fiorentina, è intervenuto al microfono di Sky Sport: “Un risultato giusto non mi sembra, abbiamo perso due punti che meritavamo. E’ stata una partita impeccabile, poi sono mancate alcune finalizzazioni e questo ci ha costretto a questo risultato. Hamsik-Cina? Non penso abbia inciso. La squadra ha fatto la prestazione, la vittoria sarebbe stata ampiamente meritata”

Un giudizio sulla prova di Fabian: “E’ un giocatore diverso da Hamsik. La coppia Fabian-Allan è molto affidabile. Non è un tandem lineare come quello con Hamsik, con lui cambia la visione del nostro gioco, ma non la sostanza. Gioca più in verticale”.

Come mai Mertens non riesce a segnare?Non è fortunato. Le due occasioni avute le ha create grazie al suo movimento. E’ mancata poi freddezza davanti al portiere, che ha tanti meriti. C’è stato del nostro, ma merito a Lafont”.

Un’analisi tattica: “L’unica difficoltà incontrata nel primo tempo è stata l’uscita da dietro, spesso Meret era costretto a rinviare lungo. Potevamo fare un po’ meglio, ma superata quella pressione abbiamo fatto bene. Siamo arrivati davanti al portiere in maniera limpida, ma è mancato il colpo finale. Non giudico la mia squadra dal risultato. Ho visto una buona squadra, viva. Dobbiamo solo concretizzare”.

Questo risultato spegne la fiammella di speranza scudetto? “Ieri avevamo 9 punti, oggi ne abbiamo 8 di distacco. Al massimo si spegne domani, ora è un po’ più accesa”.

Quanto sta fuori Albiol? “Ha quest’infiammazione che stiamo controllando, dopodiché in settimana si stabilirà una diagnosi precisa e i tempi di recupero, che non dovrebbero essere lunghissimi”.

Hamsik-Cina è fatta? “Io l’ho salutato giovedì, non lo vedo da allora. Magari lo rivedo domattina, non lo so”. 

Ancelotti in press conference da tuttonapoli.net 

Carlo Ancelotti! Il tecnico del Napoli a breve in conferenza risponderà alle domande della stampa dopo il pareggio contro la Fiorentina: “E’ mancato il colpo finale, la finalizzazione, serviva più freddezza ma al 99% abbiamo fatto tutto bene”.

Sta diventando una costante la poca concretezza sotto porta. E’ un problema di attaccanti non freddi? “Non posso incidere sulla freddezza con gli allenamenti, io mi devo preoccupare dei movimenti che sono stati corretti quasi sempre in entrambe le fasi, al 99% abbiamo fatto bene anche davanti perché siamo arrivati quattro volte davanti al portiere e bisogna migliorare, forse è più un aspetto psicologico, ma gli attaccanti sono convinti che si rifaranno”.

Ottima prova di Maksimovic, può anch costruire da dietro come Albiol? “Ha sempre dimostrato grande affidabilità sia da terzino che da centrale, non fa errori, è sempre pulito in entrambe le fasi. E’ un ottimo giocatore”.

Su Meret e Lafont: “Il portiere della Fiorentina è stato più impegnato stasera, sono due ottimi portieri con un grande futuro. Occasioni della Fiorentina? Direi nella prima parte con la pressione, ci hanno costretti a lanciare troppo, ma poi superata la pressione abbiamo trovato la profondità e siamo andati davanti al portiere. Era come l’avevamo programmata, dovevamo attaccare proprio così, i compiti sono stati svolti tutti, tranne il tiro finale…”.

Il distacco dalla Juve toglie l’attenzione giusta? “No, mentalmente ed a livello tecnico abbiamo fatto la partita. Noi dobbiamo fare il nostro campionato, senza pensare tanto, ora inizia l’Europa League e saremo pronti sicuramente come stasera”.

Sull’infortunio di Mario Rui: “Problema muscolare, lo valuteremo tra domani e dopo domani”.