Ancelotti: al mercato ci pensa la società

Ore 17.30, è il fischio di inizio della seconda amichevole del Napoli. Dopo il test tutto campano contro il Benevento è il turno della Feralpisalò, società della provincia bresciana che milita in serie C. La partita ha un unico filo conduttore ed è l’azzurro delle magliette dei calciatori del Napoli, che detengono il pallino del gioco per tutti i 90 minuti. Il test si rivela più che positivo, anche se sin da subito si notano le due categorie di differenza. La prima rete è del neo acquisto Kostas Manolas che sblocca subito il match, poi è la volta delle seconde linee. In grande spolvero Simone Verdi che sigla una doppietta, gol di Lorenzo Tonelli che con un’incornata vincente beffa il portiere avversario ed infine Gennaro Tutino che chiude il match con la rete del definitivo 5a0.

Al termine del match Carlo Ancelotti viene intercettato dai microfoni di Skysport. Il tecnico di Reggiolo si mostra più che soddisfatto del gruppo che ha a disposizione: “Il gruppo inizia ad essere corposo grazie al ritorno dei vari nazionali. Il lavoro di preparazione procede a gonfie vele, l’obiettivo è quello di consolidare quanto di buono è stato fatto lo scorso anno introducendo un pressing più offensivo aggredendo in modo asfissiante gli avversari nella loro metà campo” .

La partita odierna ha proposto due protagonisti: il veterano e capitano Lorenzo Insigne e il giovane emergente Gianluca Gaetano. Insigne si è disimpegnato egregiamente nella posizione trovatagli dal mister: “Lorenzo può ricoprire tutte le posizioni del reparto offensivo“. Gaetano invece ha spostato il suo raggio d’azione qualche metro più indietro abbandonando la sua consueta posizione di trequartista arretrando a centrale di centrocampo. La tecnica certamente non gli manca e riesce a darlo a vedere con scambi veloci e di qualità con i compagni senza disdegnare il dribbling che ha nel sangue. “Stiamo pensando sul da farsi, il suo futuro è ad un bivio. Le opzioni sono quelle di tenerlo in prima squadra affinché possa imparare al meglio i meccanismi di gioco oppure provare ad acquisire esperienza in prestito possibilmente all’estero per forgiare al meglio la propria personalità“.

Poche parole sul mercato. Sicuramente c’è qualcosa da fare ma l’allenatore ex Real si affida completamente ai dirigenti: “Sanno cosa ci serve, il tempo per piazzare qualche colpo non manca“.

fonte della foto: sscnapoli.it

© Riproduzione riservata