ADL: ”Devono essere i club a decidere quando mandare via i giocatori, non i procuratori”

ADV
ADV

Nelle ultime ore il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha parlato in Senato con i membri del Napoli Club Parlamento.

Si è parlato soprattutto del futuro di Piotr Zielinski. L’edizione odierna del Corriere dello Sport, infatti, riporta il pensiero del patron azzurro:

“Le società devono poter essere i procuratori dei propri calciatori: se ingaggio un ragazzo di 17 o 18 anni, non posso fargli soltanto cinque anni di contratto, ma devo essere libero di metterlo sotto contratto per sette-otto anni. E se poi alla fine del periodo contrattuale vuole andare via, allora può andare. Devo decidere io, non i procuratori”.