A Bologna più di 5000 “cuori azzurri”, 500 previsti in Ucraina

Prossimo appuntamento la trasferta del Renato Dall’ Ara contro il Bologna, un campo spesso colorato d’ azzurro. La tradizione sarà rispettata pure domenica prossima (calcio d’ inizio alle 20.45). I numeri della prevendita sono imponenti ad una settimana esatta dalla sfida. La curva San Luca, di solito feudo dei fan di Mertens e Insigne, fa rima con 3mila biglietti venduti, ai quali vanno aggiunti gli oltre mille già acquistati nel settore ospiti. Quota cinquemila è quasi una formalità e probabilmente sarà anche superata. Bologna diventa provincia di Napoli e la regola sarà rispettata anche alla ripresa del campionato. L’ atmosfera rappresenterà uno stimolo ulteriore per l’ orchestra di Sarri, intenzionata a continuare il filotto dopo le quattro vittorie consecutive tra serie A e Champions League. La maturità da grande, del resto, si dimostra proprio in questi appuntamenti e il gruppo risponderà presente all’ appello. L’ allenatore lo ritroverà al completo soltanto la prossima settimana, quando i tredici nazionali termineranno i loro impegni e potranno mettersi a disposizione. Il resto dei giocatori, invece, vivrà un weekend di relax: ultimo allenamento ieri mattina (sotto la pioggia) poi due giorni di riposo. Sarri seguirà con attenzione le prestazioni dei suoi titolarissimi in giro per l’ Europa. La valutazione sarà completa: 7 partite in 22 giorni meritano una riflessione approfondita. Il turnover sarà necessario già a cominciare da Bologna. Mercoledì 13, infatti, è previsto pure il debutto nel girone F di Champions contro lo Shakhtar Donetsk a Kharkiv. E una delegazione di appassionati è prevista pure in Ucraina: ce ne saranno circa 500, una presenza di tutto rispetto considerando un viaggio non certo agevole.

fonte: Pasquale Tina per La Repubblica Napoli del 3 settembre 2017

 

© Riproduzione riservata