8 aprile 1990, la monetina di Alemao e il gol fantasma di Marronaro

L’8 aprile 1990 si giocava il 31° turno del campionato di Serie A. Milan e Napoli stavano dando vita ad un entusiasmante duello per il titolo. I rossoneri, impegnati a Bologna, dovevano conservare il punto di vantaggio sui partenopei che erano impegnati a Bergamo contro l’Atalanta. – si legge su tuttomercatoweb.com – Su entrambi i campi finì 0-0, ma in entrambe le partite avvenne un giallo. A Bologna quando mancavano pochi minuti alla fine un tiro di Lorenzo Marronaro colpì Filippo Galli e al portiere Pazzagli sfuggì la palla portandola di poco oltre la linea, prima di fermarla. Ma nel caos generale l’arbitro Tullio Lanese non si accorse che il pallone entrato. A Bergamo, invece, il centrocampista Alemao fu colpito da una monetina e, con accanto il massaggiatore Salvatore Carmando si accasciò a terra (“buttati a terra” il suggerimento dello stesso Carmando al brasiliano). Il Napoli presentò reclamo (il referto medico riportava “lieve trauma cranico”) e gli fu assegnata la vittoria a tavolino 2-0. Una moneta da 100 lire valse l’aggancio in classifica. Seguono i video in basso: