Verso la Champions: vincono le avversarie del Napoli

champions 1

A ridosso della sosta per le nazionali, le avversarie del Napoli hanno ottenuto vittorie importanti nei loro impegni di campionato. Il Manchester City ha fornito un’impressionante dimostrazione di forza, espugnando Stamford Bridge al termine di una partita dominata per novanta minuti. Di fronte c’era il Chelsea, non una squadretta da  quattro soldi, ma quest’anno gli uomini di Guardiola sembrano poter comandare il gioco ovunque e contro chiunque. L’assenza forzata di Aguero, che ne avrà per circa due mesi dopo il brutto incidente stradale avuto in settimana, ha costretto Pep a rinunciare ad un attaccante, schierando i suoi con il 4-1-4-1. Fernandinho ha protetto il quartetto difensivo, nel quale Delph ha bene interpretato il ruolo di terzino sinistro, soluzione resasi necessaria dopo la rottura del crociato rimediata da Mendy. Alle spalle dell’unica punta Gabriel Jesus ha agito una linea di trequartisti di qualità straordinaria: Sterling, Silva, De Bruyne e Sané. Dopo una serie di importanti occasioni, sventate dall’ottimo Courtois, il City è stato in grado di sbloccare il match a metà secondo tempo, grazie ad una bella conclusione da fuori di De Bruyne. Con questo successo, gli uomini di Guardiola restano al primo posto a pari merito con i cugini dello United, aumentando a sei lunghezze il divario sul Chelsea di Antonio Conte. Il Feyenoord, reduce dalla sconfitta del San Paolo, ha nettamente sconfitto l’AZ di Alkmaar con un quattro a zero a domicilio. I campioni d’Olanda hanno chiuso la partita nel primo tempo, segnando i tre gol che hanno messo ko la squadra di van den Brom, mettendo in evidenza la vivacità dello svedese Larsson, autore di una rete e di un assist. In classifica, il Feyenoord guadagna la seconda posizione, a tre punti di distanza dalla capolista PSV.

Vittoria semplice per lo Shakhtar Donetsk nella sfida casalinga con il Karpaty Lviv. La squadra di Fonseca ha segnato un gol per tempo, gestendo agevolmente il match contro un avversario non certo irresistibile. Ferreyra e un autogol di Fedetsky mantengono i campioni di Ucraina al primo posto in Prem’er Liha, con due punti di vantaggio sulla Dinamo Kiev.