Arriva una tela per Don Rafè: il mister di Madrid invoca San Gennaro

San Gennaro aiutames tu” è l’invocazione di Rafa Benitez che caratterizza uno degli 80 disegni dell’artista e scrittore Giuseppe Esposito Sirio contenuti nel volume “Una Storia Azzurrissima”, curato da Marco Perillo per le Edizioni Rogiosi. Un volume che racconta quasi cento anni

La presentazione del volume. Una miriade di disegni e undici racconti per una sola immensa passione: quella per la maglia azzurra del Napoli. In una piccola-grande opera culturale e sportiva le tavole dell’artista Giuseppe Esposito “Sirio” e i testi dei migliori scrittori-tifosi campani accomunati dall’irrefrenabile amore per la stessa squadra del cuore. Ci sono date, uomini e gesti – come il furore agonistico di Vinicio, le parate di Zoff, i lanci di Krol, le acrobazie aeree di Savoldi, le magie di Maradona, i guizzi di Lavezzi, le stoccate dei grandi bomber come Careca, Carnevale, Giordano e Cavani fino alle prodezze dell’attualità con Higuain, Benitez e la truppa degli spagnoli (Reina, Albiol e Callejon) – che raccontano la lunga epopea dal 1926 a oggi. Momenti belli e irripetibili, fissati per sempre nella memoria collettiva di un’intera città. Quasi cento anni di storia sportiva, impressi in modo originale e fantasioso sulla carta attraverso la magia di penne, matite, chine, olii e tecniche innovative come disegno con caffè, nocillo, limoncello, con i preziosi contributi di 11 autori a formare un’ideale squadra di calcio dal sangue “azzurrissimo”.

L'artista Giuseppe Esposito Sirio consegna il disegno a Rafa Benitez

rafavignetta L’artista Giuseppe Esposito Sirio consegna il disegno a Rafa Benitez

 

Comunicato stampa. Università degli Studi Suor Orsola Benincasa

Ufficio Stampa e Comunicazione Dott. Roberto Conte

 

ufficiostampa@unisob.na.it

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>