Serie A: oggi i calendari. Ecco in cosa sperare

serie a

La data di fine luglio che tutti gli appassionati di calcio segnano con il colore rosso sul calendario è quella in cui si sorteggiano i turni del nuovo campionato. Finalmente, i tifosi di tutta Italia che scandiscono il loro tempo attraverso le partite della squadra del cuore avranno dei punti di riferimento certi fino a metà maggio 2018. Il giorno del calendario è dunque una data speciale, appuntamento immancabile che segna l’imminente inizio di una nuova stagione.

Come di consueto, la Lega di serie A ha comunicato i criteri attraverso cui sarà effettuato il sorteggio, di fatto invariati rispetto alla scorsa stagione. La grande novità, almeno per quanto riguarda gli ultimi decenni di calcio italiano, è che ci sarà una squadra che giocherà in casa le prime due di campionato, in quanto il Cagliari ha chiesto di giocare lontano dalla Sardegna sia il venti che il ventisette agosto, per adeguamento stadio.

Premettendo che spesso è impossibile a fine luglio giudicare un calendario come buono o difficile, in quanto non si conosce a priori lo stato di forma di una squadra, in cosa devono sperare i tifosi del Napoli? La risposta c’è, anche va presa con le molle proprio per l’imprevedibile sviluppo del campionato e del cammino di ogni singola compagine. Nelle prime giornate, quelle che si giocano a ridosso degli ultimi frenetici giorni di mercato, la cosa migliore sarebbe evitare di affrontare avversarie che hanno cambiato poco rispetto all’anno scorso. L’ideale sarebbe vedersela con una di quelle squadre che arriva all’esordio palesemente incompleta, il classico cantiere aperto, in attesa di quei colpi in extremis tali da rendere competitivo il proprio organico. Ciò che più di ogni altra cosa rende “comodo” un calendario, tuttavia, sono le ultime quattro partite. Vedersela con avversarie di centro-classifica, che potrebbero essere già “sazie” tra fine aprile e inizio maggio, aumenterebbe la probabilità di portare a casa punti facili in un momento della stagione che potrebbe essere decisivo.