Pallanuoto, serie B: la Rari Nantes ingrana la quarta

scalzone

La grande rimonta continua. La Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli centra il quarto successo di fila, sbancando con autorità la vasca di una delle formazioni più in forma del torneo, il Frosinone. Vittoria netta nel punteggio (8-12), figlia soprattutto della bruciante accelerazione dei partenopei nella terza frazione di gioco. Top scorer dell’incontro capitan Scalzone e il bomber Mauro, autori di 3 reti ciascuno. Tra le fila luciane di nuovo a segno Calì, in vasca dopo due settimane di stop. Riapparizione in panchina per Pier Paolo Parrella, riaggregato al gruppo ma ancora non in grado di offrire il suo contributo. Pronti via e la Schüco Cargomar prova il primo allungo della gara. I napoletani si portano subito sullo 0-2, ma vengono raggiunti dai padroni di casa. Tra la fine del primo periodo e l’inizio del secondo, nuovo tentativo di fuga biancoceleste. La squadra di Marsili a metà della seconda frazione è a +4 (2-6), ma negli ultimi minuti prima del cambio di vasca subisce tre reti che rimettono in partita la formazione di casa. Bisogna lottare, stringere i denti e la Rari non si fa pregare. Nel terzo tempo arriva il terzo strappo e stavolta è quello decisivo. Scalzone, Mauro e Occhiello guidano l’allungo che porta i luciani sul rassicurante +6 (5-11), preludio a un quarto periodo senza grossi sussulti. Finisce 8-12 e per la Schüco Cargomar si profilano ora quattro partite di seguito alla Scandone, in cui dare corpo alle ambizioni di vertice. “Sono molto soddisfatto del risultato, un po’ meno della prestazione perchè in alcuni tratti della partita non siamo stati continui”, sottolinea il tecnico Elios Marsili. “Abbiamo accusato qualche calo di troppo, ci siamo fatti raggiungere per due volte quando avevamo la possibilità di prendere il largo. Farsi riacciuffare fuori casa è pericoloso, anche se poi siamo stati bravissimi a imprimere la nuova accelerazione che ha fatto la differenza nel terzo tempo. Dovremmo riuscire a chiudere prima le partite, abbiamo subito troppo le loro ripartenze e ci siamo fatti sorprendere in certe occasioni, quando abbiamo prestato il fianco al loro contropiede. Nel complesso, però, abbiamo dimostrato che ci siamo. Quando abbiamo chiuso tutti gli spazi, cominciando a difendere sin dall’attacco, abbiamo blindato il risultato”. La Rari intanto sta recuperando pezzi pregiati: “Calì è sceso in acqua con un minutaggio alto, anche se non è ancora al meglio e deve ritrovare il ritmo gara. Pier Paolo Parrella, invece, per ora ha riassaporato il gruppo e il clima della serie B. Potrebbe trovare spazio nelle prossime partite, oggi non era in condizione”. Nel prossimo turno, sabato 17 marzo, la Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli affronterà alla Scandone il Tyrsenia per l’ultimo match del girone di andata.

RN Frosinone-Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli 8-12

RN Frosinone: Lanotte, Carchilolo 1, Marini 2, Perna 2, Onida 1, Malvestiti, Proietti, Tortora 1, Vitale, Ceccarelli, Morolli 1, Carnevali, Fiorini. All. Lorenzini (squal.)

Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli: Zicolella, Criscuolo 1, Pariso 1, Bernardis 1, Occhiello 2, Autiero, Riccitiello, P. Parrella, Mauro 3, Scalzone 3, J. Parrella, Calì 1. All. Marsili

Arbitro: Giacchini (Lazio)

Note: parziali 2-4; 3-2; 0-5; 3-1.