L’agente Palermo: Izzo duttile per le grandi

PAOLO PALERMO

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Paolo Palermo, procuratore di Izzo. “Squalifica ridotta? Per noi non è soddisfacente perché Izzo non ha commesso nessun reato. Non ha mai saputo nulla di tutto ciò che si dice. Questo ragazzo è stato telefonato dal suo gioielliere per prendere un aperitivo e il tentativo o il presunto tentativo fa riferimento a quel famoso incontro in cui Izzo arriva alle 22.30. Armando in quell’incontro ha fatto l’aperitivo ed è andato via. I calciatori ricevono sempre telefonate per partecipare a incontri, è una cosa abbastanza normale. Non siamo soddisfatti di questa squalifica ridotta, ma l’omessa denuncia non è reato e tutti devono spere che non ha fatto nulla. Pure se fosse stato, e lo sottolinea: pure se fosse stato, a chi avrebbe dovuto denunciare Izzo, ad un criminale?

Izzo sta già scontando i 6 mesi per cui chi è interessato, può anche parlare con Preziosi. Non ci fermeremo, credo che l’avvocato Grassani possa fare qualche altra iniziativa e provare a ridurre ancora di più la squalifica così da essere in campo già alla prima giornata di campionato. Tutte le ganci squadre in Italia e all’estero hanno bisogno di difensori duttili come Izzo”.