La cronaca di Feyenoord-Napoli

formazione-napoli

Il Napoli esce dalla Champions e giocherà l’Europa League. Gli azzurri perdono contro il Feyenoord, ma il risultato è ininfluente, così come qualsiasi punteggio sarebbe stato ininfluente ai fini della qualificazione, alla luce della vittoria dello Shakhtar Donetsk sul Manchester City. Finisce tutto virtualmente dopo il primo tempo, fors’anche mezzora. Finisce emotivamente, s’intende, perchè il City è sotto di due gol in Ucraina ed anche l’ipotetico pareggio a Kharkiv darebbe al Napoli l’amaro dell’eliminazione. Gli azzurri partono a bomba sull’onda della speranza e degli ottimi propositi. Segna Zielinski dopo due minuti su schema da punizione. Poi le occasioni per far ancora gol ci sono, ma pareggia il Feyenoord al trentaseiesimo, con le notizie dall’Ucraina che sono già arrivate impietose. Nella ripresa si gioca per l’onore e anche con un certo furore, ma è evidente il magone per un esito deciso e che non dipende più da nessuno. Nel finale c’è il 2-1 del Feyenoord che regala il primo successo in Champions agli olandesi, pleonastico perchè non vale l’Europa, ma rinfrancante per l’orgoglio. Però il Napoli era già svuotato nel morale. Si va a giocare l’Europa League a febbraio. Ora testa al campionato, si ricomincia domenica nell’urlo del San Paolo. Napoli-Fiorentina, si volta pagina, l’avventura continua.

Feyenoord-Napoli 2-1

Napoli: Reina, Maggio (19′ s.t Mario Rui), Albiol, Koulibaly, Hysaj, Allan (15′ s.t Rog), Diawara, Hamsik, Callejon (29′ s.t Ounas), Zielinski, Mertens. A disposizione: Sepe, Chiriches, Jorginho,Giaccherini. Allenatore: Maurizio Sarri

Feyenoord: Veermer, Nieuwkopp (31′ s.t St.Juste), Van Beek, Tapia, Malacia, Amrabat, Toornstra, Vilhena, Berghuis (27′ s.t Larsson), Joergensen, Boetius. All. Giovanni van Bronckhorst

Arbitro: Oliver (Inghilterra)
Marcatori: 2′ pt P. Zielinski, 33’p.t Joergensen, 45’+1′ s.t St.Juste
Note: esplulso al 38′ s.t Vilhena per doppia ammonizione.

Ammoniti: Mertens (N), St.Juste (F)