Il Pianura Volley non può nulla in casa dell’Azzurra

pianura-volley

L’Alcatel Pianura cede con l’onore della armi all’Azzurra Volley: al palasport di Ottaviano i padroni di casa si impongono per 3 a 1, al termine di una gara equilibrata decisa dalla maggiore incisività degli attaccanti dell’Azzurra. Il tecnico Gambardella, all’esordio sulla panchina del Pianura, deve rinunciare ad alcuni elementi fondamentali della rosa e tra infortuni ed indisponibili, si ritrova con le scelte obbligate ed una panchina cortissima. L’avvio dei padroni di casa è martellante ma i pianuresi ribattono colpo su colpo restando attaccati all’Azzurra per lungo parte del primo set. In chiusura di set qualche errore di troppo del Pianura consente all’Azzurra di vincere il set per 25-20. Nel secondo set il Pianura entra in campo con un piglio diverso dominando dall’inizio alla fine la seconda frazione vinta per 25 a 17. Sarebbe potuta essere la svolta del match per il Pianura ed invece la squadra di mister Gambardella smette di giocare palesando i soliti errori di concentrazione e di attenzione nel match: l’Azzurra con un doppio 25-20 conquista terzo e quarto set e, conseguentemente, l’intera posta in palio staccando in classifica proprio il Pianura con cui era appaiato a quota sei punti. A fine match grande delusione sul volto dei giocatori del Pianura per la quarta sconfitta maturata in campionato. “Purtroppo oggi si è vista palesemente la differenza tra una squadra abituata a giocare insieme da tempo come l’Azzurra e la nostra che sta provando a trovare l’amalgama giusta;– spiega a fine gara Massimiliano Del Zotti, centrale del Pianura – mister Gambardella ha potuto fare con noi solo due allenamenti e chiaramente ha potuto incidere poco ma si è visto uno spirito diverso sia nell’approccio al match che nello svolgimento della gara. Peccato per il terzo set: l’inerzia della gara era dalla nostra parte ed è proprio li che abbiamo nuovamente palesato tutti i nostri limiti su cui, non lo neghiamo, dobbiamo lavorare ancora tanto”. Dopo le prime sei gare stagionali si ha come l’impressione che il Pianura stia viaggiando ben al di sotto delle proprie potenzialità tecniche ed i risultati, per adesso, stanno proiettando i napoletani verso un campionato di sofferenza. “Credo che non valiamo la zona retrocessione (in serie D retrocederanno le ultime due classificate al termine della regular season ndr) ma dobbiamo essere bravi a dimostrarlo: siamo una squadra giovane e probabilmente l’incompatibilità con l’ex tecnico ha inciso nella prima fase della stagione ma, in un campionato lungo ed estenuante come quello di quest’anno, abbiamo tutto il tempo per tirarci fuori ed ambire a posizioni diverse di classifica. Dobbiamo però iniziare a vincere con continuità partendo già da domenica quando incontreremo l’Eburum Eboli in casa”, dichiara un combattivo Del Zotti.