Champions: ok le italiane. Il PSG fa paura con la MNC

champions lisbona

Ieri sera si è conclusa la seconda giornata della fase a gironi di Champions, con otto partite che hanno emesso verdetti importanti: le italiane sono vive, il Chelsea di Antonio Conte fa davvero sul serio e il PSG è una corazzata da tenere in grande considerazione per la vittoria finale. La Juventus ha dovuto attendere oltre un’ora di gioco per piegare l’Olympiacos. La buona notizia, in casa bianconera, consiste nel ritorno al gol di Gonzalo Higuain, abilmente gestito da Allegri in una delle settimane più delicate della sua carriera. In questa Juve il Pipita serve solo se in grado di determinare e conoscendo i suoi labilissimi equilibri psicologici il tecnico livornese ne ha centellinato l’utilizzo per riaverlo al meglio quanto prima. Nell’altra sfida del girone, il Barcellona ha espugnato l’Alvalade grazie ad un’autorete di Coates. A questo punto, i catalani sono avviati verso la qualificazione aritmetica, da conquistare alla quarta giornata, al termine della doppia sfida con la cenerentola Olympiacos, mentre Juventus e Sporting Lisbona si contenderanno il secondo posto. Vittoria pesantissima anche per la Roma di Eusebio Di Francesco, che ha sconfitto il Qarabag per due a uno. I gol di Manolas e Dzeko hanno regalato tre punti importanti ai giallorossi, che non sono riusciti a schiacciare l’avversario come ci si sarebbe aspettato alla vigilia, ma che hanno dimostrato di aver compiuto importanti passi in avanti in termini di tenuta mentale. Al Wanda Metropolitano il Chelsea di Antonio Conte ha sconfitto per due a uno l’Atletico Madrid, nella partita di gran lunga più bella di tutte e trentadue i match di questa fase a gironi. Blues sotto di un gol all’intervallo, malgrado un dominio totale, complice l’ingenuità di David Luiz che ha propiziato il rigore poi realizzato da Griezmann. Nella ripresa, però, Morata e Batshuayi hanno rimesso le cose a posto, lasciando ammutolito il meraviglioso impianto madrileno. Nel girone A il Manchester United ha strapazzato il CSKA Mosca a domicilio, con un quattro a uno nettissimo. Mourinho sa come si vince in Europa e per questo i Red Devils possono inserirsi nel club ristretto di favorite. Al St. Jakob-Park, il Basilea ha rifilato la manita ad un Benfica irriconoscibile, che a questo punto farà molta fatica anche solo per raggiungere la terza posizione. Nel gruppo B il PSG ha dato un’impressionante dimostrazione di forza, al cospetto di una delle squadre più forti d’Europa. Bayern Monaco stritolato dalla MNC: Mbappè, Neymar, Cavani. Il nuovo trio delle meraviglie ha sentenziato gli uomini di Ancelotti con facilità disarmante, archiviando in maniera definitiva la pessima figura dello scorso anno col Barcellona, in cui i parigini furono capaci di farsi rimontare dopo il quattro a zero dell’andata. Nell’altra sfida, il Celtic ha passeggiato a Bruxelles, battendo l’Anderlecht per tre a zero e prenotando così un posto in Europa League.