Bianchi: Napoli credici, lo scudetto si deciderà alla fine

ottavio-bianchi

L’ex calciatore  e allenatore del Napoli Ottavio Bianchi ha rilasciato una intervista alla redazione sportiva de Il Mattino. L’allenatore che è entrato nella storia del calcio a Napoli vincendo nella stagione 1986/87 il primo scudetto della storia azzurra, e la coppa Italia, nella stessa annata. Il bergamasco è anche il mister dell’unico trofeo europeo dei partenopei, la coppa Uefa dell’annata 1988/89, la sua ultima in sella al Napoli. Bianchi sprona gli azzurri a non mollare l’obiettivo scudetto, nonostante il sorpasso effettuato dalla Juventus.  “Dopo il pareggio con l’Inter non cambia niente. Il Napoli è all’altezza della Juve e lo scudetto si deciderà solo alla fine. Gli azzurri hanno le qualità per crederci con grande determinazione e guai se non fosse così, peraltro hanno una grande qualità di gioco e devono approfittare dei tanti impegni della Juve.

Spero, e ne sono certo, che il Napoli riuscirà a mettere pressione fino alla fine ai bianconeri e poi si vedrà come andrà a finire.

“È sempre meglio stare davanti,ma non credo che adesso cambierà qualcosa: il Napoli gioca a memoria e gioca bene, non ha grossi difetti e deve solo credere nelle sue enormi possibilità con la speranza concreta che gli avversari prima o dopo possano avere un rallentamento. Il tutto senza cercare alibi o giustificazioni. Deve pensare solo alle proprie qualità che sono tante”.