Ass Borriello: iniziati i lavori al San Paolo

Borriello assessore

Tra una settimana gli azzurri di Maurizio Sarri saranno impegnati nel primo impegno ufficiale, i preliminari di Champions League contro i francesi del Nizza. Quest’oggi l’assessore allo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per fare il punto della situazione per quanto riguarda lo stadio San Paolo: “Abbiamo dato il via al secondo lotto di valori. E’ in corso la perlustrazione. Abbiamo l’ok per la realizzazione dei bagni e anche opere di messa in sicurezza, come la gabbia metallica, per un totale di 5 milioni di euro. E’ questa è una spesa minima per sistemare e mettere a normativa l’impianto. I lavori saranno affidati a Napoli Servizi. La partenza di questi lavori è prevista per fine agosto. E’ stato molto difficile, perché la burocrazia è molto lenta. Ci sarà anche un terzo lotto, dedicato all’abbellimento dello stadio. Ci sarà un bando e ci sarà un’altra tranche. I primi interventi li abbiamo fatti noi, come l’ingresso, la tribuna stampa ecc. Non c’era bisogno di progettazione, ma solo un’opera di manutenzione. Con un’ulteriore delibera a settembre, poi, si parlerà anche del terzo lotto”.

Riguardo ai rapporti con la SSC Napoli: “Il primo passo toccava a noi e lo stiamo facendo. Il tempo del dialogo col Calcio Napoli c’è tutto. Abbiamo un impianto più importante rispetto all’inizio. Se vuole fare un investimento sullo stadio, la legge c’è, anche se è complicata, e può anche migliorare. Esiste un livello normativo che consente al Calcio Napoli di fare un investimento sullo stadio. Universiadi? Ci saranno delle piste che si possono muovere, spostare, in maniera anche molto facile.

Sui sediolini: “Abbiamo provato più volte a cambiare colore, abbiamo visto delle tipologie, ma abbiamo affidato il lavoro a terzi. La normativa è anche cambiata sulle gradonate. Abbiamo deciso di impiegare le risorse economiche per i bagni, che sono più importanti. Ecco perché i seggiolini sono affidati ad una progettazione esterna. Dovremo cercare di avere anche più controllo, con un maggiore numero di steward quantomeno vicino ai bagni. Confido molto in questo momento nei napoletani. Se facciamo i bagni saranno mantenuti con cura”.